New to Busy?

Legami inspiegabili: Il Mare

6 comments

piumadoro
57
2 months agoBusy2 min read

Legami inspiegabili: Il Mare

e nel mare cambiò quella mia vita
e il mare trascurato mi travolse:
seppi che il mio futuro era sul mare
con un dubbio però che non si sciolse
senza futuro era il mio navigare

F.Guccini, Odysseus

photo5967408564878291060.jpg

Legami profondi, inspiegabili, improbabili.

Nessuno insegna ad amare il mare, né fra coloro che mi circondano vi è qualcuno che lo ami quanto me.

Cosa abbia travolto e obnubilato la mia mente al punto da rendere questo elemento essenziale nella mia vita, io lo ignoro.

Il mare è per me una creatura, un amico, un amante, un conforto, un rifugio. Può essere accogliente o brioso, selvaggio o sereno, adirato o periglioso. Ogni burrasca e ogni giorno di bonaccia mi riempiono ugualmente il cuore di gioia.

Tuffarmi fra le onde, galleggiare in mezzo al nulla, all’alba o al tramonto o in qualsivoglia istante del giorno corona il mio bisogno di comunione con le acque salmastre, saziando il mio desiderio in un amplesso surreale che ci unisce qualche istante.
photo5967408564878291081.jpg

L’odore, il suono, i colori: ogni cosa provenga dal mare riempie il mio spirito, mi rasserena se sono tesa, mi dà la carica se sono stanca, mi ispira se sono spenta, e in qualunque stato io mi trovi mi incanta, svuotando la mia mente nella contemplazione di qualcosa di infinitamente bello e “mio”, quasi come contemplassi nuda la mia anima in uno specchio.

Se esistessero quelle ancestrali e magiche creature chiamate sirene, se fosse possibile la reincarnazione, mi chiedo se di esse io sia nuova vita o se in esse io potessi mai rinascere. Sogni e follie privi di senso.
WP_20180807_17_32_20_Pro.jpg

O forse no?

Separatore 2.jpg

Con questo post partecipo al Contest of Contests N° 11 di @ilnegro con tema "Il Mare".

Tutte le foto appartengono all'autore.

Comments

Sort byBest